DA DAKAR A SPOLETO: I QUADRI DI TITA MBAYE